Ieri pomeriggio, il famoso scrittore di romanzi storici Valerio Massimo Manfredi, è rimasto vittima, insieme alla sua collega Antonella Prenner di un’intossicazione da monossido di carbonio. La causa dell’intossicazione probabilmente va ricercata nel guasto della caldaia di un appartamento attiguo a quello dello scrittore, dove si trovavano Manfredi e Prenner dalla quale il monossido di carbonio si sarebbe riversato in tutta la palazzina in Via Vascellari, a Roma.

Entrambi gli scrittori sono stati trasportati in ospedale a Roma, ed il più grave tra i due, Valerio Massimo Manfredi, è stato trasferito in elicottero al nosocomio di Grosseto, dove è stato sottoposto alla camera iperbarica, ed è tuttora ricoverato in terapia intensiva, in condizioni gravi ma stabili, mentre Antonella Prenner, si trova al policlinico Umberto I, della capitale.

Luca Monti

Leave a Reply

  • (not be published)