Tutti pazzi per la terapia bioenergetica, ma funziona veramente? Cosa hanno svelato i medici

Sono tutti pazzi per la terapia bioenergetica, ma funziona davvero ? Ecco cosa hanno svelato i medici su questo tipo di rimedio.

Si tratta di un approccio olistico che in molti stanno utilizzando per liberarsi dalle tensioni emotive e fisiche, ma funziona per davvero? Ecco cosa ne pensano i medici.

terapia bioenergetica funziona?
Tutti pazzi per la terapia bioenergetica, ma funziona veramente? Fiorenzaoggi.it

La terapia bioenergetica è una tecnica olistica che in molti utilizzano per liberare il corpo e la mente dalle tensioni accumulate durante la settimana. Sia che si tratti di tensioni fisiche che emotive, questa tecnica consente di eliminare dal corpo tutto quello che può condurre a un malessere sia fisico che mentale. Ma ha davvero effetti positivi? Ecco cosa ne pensano gli esperti.

Terapia bioenergetica: cosa pensano gli esperti su questo approccio

Combinando diverse tecniche di respirazione e movimento, questa terapia consente di sciogliere i blocchi energetici che rendono il corpo più rigido a causa dello stress, dell’ansia, ma anche del dolore fisico. Si tratta di movimenti che consentono di “sciogliere” le tensioni e far recuperare energia e buonumore, ma sono davvero utili oppure è tutta apparenza? Vediamo quali possono essere i veri benefici per il corpo e per la mente.

medici sulla terapia bioenergetica
Cosa hanno svelato i medici-Fiorenzaoggi.it

Questo tipo di terapia prende il nome dall’analisi bioenergetica ovvero una forma approfondita di psicoterapia corporea che integra diversi trattamenti terapeutici. Attraverso questi trattamenti che consentono di generare un migliore funzionamento di mente e corpo, si possono avere benefici che consentono una connessione tra l’anima e il fisico. Non sono solo tecniche fisiche, ma anche respiratore che si focalizzino sul rilascio delle tensioni muscolari, l’espressione emotiva e la postura.

Questo tipo di terapia è fondamentale per favorire il flusso di forze e rigenerare l’energia vitale. Solo attraverso questa tecnica si possono superare quelli che vengono definiti “blocchi emotivi” che interferiscono con il benessere personale. Ma quali sono i benefici nel dettaglio? Innanzitutto con la terapia bioenergetica si possono affrontare i problemi legati al bacino troppo rigido e quindi anche alla sessualità.

Il diaframma, con questi esercizi, aiuta a respirare in modo più profondo e consapevole.  Anche il petto è al centro di esercizi che consentono non solo di rilasciare tensioni, ma anche di controllare le emozioni represse. Con questo tipo di approccio si lavora poi sugli arti inferiori come gambe e piedi garantendo quindi la connessione con il terreno e un controllo su quello che accade. Gli esercizi sul collo invece riducono la tensione muscolare favorendo il rilassamento e cercando di alleviare le tensioni.

Questo tipo di terapia è indicata per coloro che hanno fobie, depressione, attacchi di panico e bassa autostima, ma anche disturbi più seri come quello ossessivo compulsivo. Il suo effetto benefico riguarda anche disturbi della respirazione e della digestione. Chiaramente per questo tipo di approccio ci sono esercizi mirati che sono di diversa natura quindi sia a base vibrante che di stretching. Mirano tutti a promuove un equilibrio emotivo e il relax.

Impostazioni privacy