Si è verificato un incidente internazionale, oggi, tra un peschereccio tunisino, il “Mohanel Anmed”, ed alcune motovedette della Guardia di Finanza, che lo avevano intercettato nelle nostre acque territoriali, a circa nove miglia dalla costa di Lampedusa, mentre l’equipaggio era intento a pescare con le reti calate in mare. Nel tentativo di sottrarsi al controllo, il peschereccio ha speronato una delle motovedette, ed è stato quindi inseguito, anche in acque internazionali, dove è stato fermato dopo che i finanzieri avrebbero sparato numerosi colpi d’arma da fuoco verso l’imbarcazione tunisina. Al termine delle operazioni, i militari hanno tratto in arresto il comandante del peschereccio con l’accusa di resistenza e violenza e rifiuto di obbedire ai comandi di una nave da guerra, per aver messo a rischio con manovre volutamente azzardate, i militari impegnati nel controllo del natante. Il fatto è stato commentato dal leader della Lega, Matteo Salvini, che ha espresso solidarietà ai militari impegnati nell’operazione, ed ancor più duramente da Giorgia Meloni, di Fratelli d’Italia.

Leave a Reply

  • (not be published)