Stasera alle ore 20 si giocherà la partita d’andata del doppio confronto tra le due possibili avversarie della Fiorentina, nei playoff di Conference League. Andando più nello specifico i Viola, teste di serie nel sorteggio sfideranno la vincente di Twente-Čukarički Belgrado. Gli olandesi, sicuramente più conosciuti dei serbi, hanno disputato un ottimo campionato, raggiungendo la quarta posizione alle spalle di Ajax, PSV e Feyenoord. Un dato che salta subito all’occhio è quello dei gol subiti. La squadra allenata da Ron Jans, che già in passato ha sfidato i Viola in un preliminare di Coppa UEFA, quando allenava il Groningen, è stata, infatti, la terza miglior difesa dell’ultimo campionato olandese. Inoltre, altro dato che mette in all’erta Italiano e la sua squadra, è quello del fattore casa: lo stadio del Twente, che contiene “solo” 30.000 persone, è noto per essere sempre quasi tutto esaurito. Quanto al Cukaricki, invece c’è da dire che è una squadra meno nota ai più, ma che al secondo turno preliminare, ha eliminato con un 8-1 complessivo il Racing FC Luxembourg e soprattutto è arrivata terza lo scorso campionato, dietro alle due più famose squadre di Belgrado, vale a dire Stella Rossa e Partizan. Va segnalato l’entusiasmo che si respira in casa Cukaricki, malgrado le quote dei principali bookmakers, diano favorito in questa doppia sfida il Twente.

Proprio per questo entusiasmo tra i tifosi serbi la partita in casa di stasera, verrà disputata nel più capiente stadio del Partizan. Inoltre è bene ricordare che spesso queste squadre, che sono espressioni di un quartiere, come nel caso proprio del Cukaricki, possono avere in rosa talenti nascosti, o giocatori giovani che si esaltano in queste situazioni, anche se nello specifico la società di Belgrado, si lasciò sfuggire l’acquisto di un certo Dusan Vlahovic all’epoca, ancora sconosciuto fuori dalla Serbia. Insomma, nonostante il risultato tra gli olandesi ed i serbi, sembri scontato, entrambe le squadre che la Fiorentina, potrebbe affrontare presto possono presentare diverse insidie.

Jacopo Massini

Leave a Reply

  • (not be published)