L’emulatore per i vecchi fan del Commodore 64 ci fa davvero impazzire: scopri come scaricarlo

Il tanto atteso emulatore del Commodore 64, il Personal Computer icona degli Anni Ottanta, finalmente è realtà. Come funziona e dove si può scaricare. Tutti i dettagli

Arriva il simulatore del vecchio Commodore 64
Logo Commodore 64 – (fiorenzaoggi.it)

Il 1982 è un anno davvero particolare nella storia della tecnologia mondiale. In quell’anno, infatti, l’industria statunitense si West Chester, Pennsylvania presenta al mondo la sua creatura principale. La presentazione avviene il 6 giugno, mentre la commercializzazione tarda di circa 10 giorni. Ed è subito un successo incredibile. Parliamo del Personal Computer, il primo su scala mondiale, il primo ad un costo accessibile anche alle classi meno abbienti, il Commodore 64 noto anche come C64, CBM 64, e C=64. In Italia il nuovo gioiello della tecnologia arriva solo nel marzo del 1983 e diventa di massa un anno dopo in concomitanza con le Olimpiadi di Los Angeles.

Rimane sul mercato dal 1982 al 1994 vendendo oltre venti milioni di pezzi. Il Commodore 64 deve il suo successo essenzialmente a quattro fattori basilari. Il primo, lo abbiamo già accennato, è il costo, in Italia parte da meno di un milione di lire, (500 euro attuali). Il secondo è la potenza 1,023 MHz nella versione NTSC e 0,985 MHz  nella versione PAL. Tantissimo per il tempo. Il terzo ovviamente il tipo di tecnologia, il C64 era carrozzato con MOS Technology 6510/850, una novità assoluta per i primi Anni Ottanta. Il quarto, ovviamente, i giochi sviluppati per la consolle di gioco, alcuni dei quali diventati delle vere icone pop

Il Commodore 64, l’icona degli Anni Ottanta

Un pc Commodore 64
Consolle Commodore 64 – (fiorenzaoggi.it)

Ne citiamo alcuni a volo di rondine. Ovviamente Olympic Games, che come accennato fece da trampolino di lancio, il gioco di guerra Raid Over Moscow, La Grand Boucle sul Giro di Francia per non tacere dei primi giochi di ruolo come Strip Poker o The Last Ninja, le due versioni di Turrican e Turrican 2, Bubble Bobble ed IK+. Giochi che hanno divertito ed appassionato milioni di persone.

Giochi che, come emerso all’inizio degli Anni Venti del nuovo Secolo, sono ancora ben impressi nelle cultura popolare e nelle memoria di chi negli Anni Ottanta era un giovane o un adolescente. E che ancora oggi, nonostante i progressi delle tecnologia, magnifica quelle esperienza. Basti pensare al clamoroso successo di Delta, il simulatore di giochi del Commodore 64 scaricato in milioni di esemplari tanto su Android quanto su iOS.

Arriva il simulatore

Simulatore che, all’alba del 2024, e non a caso 40 anni esatti di distanza delle Olimpiadi di Los Angeles, vede una nuova e magnifica evoluzione. Si tratta di Gekko64, un emulatore avanzato delle funzioni del Commodore 64. Un emulatore che prima su Android e da pochi giorni in App Store promette di far rivivere a pieno quelle esperienze.

A differenza del suo predecessore Delta, Gekko64 è disponibile su App Store anche per i device attivi Europa con tanto di supporto tecnico per i caricamenti rapidi dei giochi più la magia di una tastiera virtuale e di un Pad controller, ovviamente in versione wireless, identico in tutto e per tutto a quello dei Commodore originali. Un sogno che diventa realtà sia per gli amanti del genere che per i collezionisti di materiali e prodotti di un altro spazio e di un altro tempo

Impostazioni privacy