Sono ormai ufficiali i risultati delle elezioni amministrative in Toscana e delle suppletive a Siena, queste ultime vinte da Enrico Letta, Segretario Nazionale del Pd, che rientra così in Parlamento, dopo sei anni dalla sua ultima elezione.

In provincia di Siena, vittorie a Chiusi per Gianluca Sonnini, del Centrosinistra, a Monticiano, per Alessio Serragli, della lista “Il rinnovamento continua” ed a Trequanda, per Andrea Francini, della lista “Trequanda in cammino”. A Grosseto unico capoluogo dove si andava al voto, è stato riconfermato il Sindaco uscente, Vivarelli Colonna, della coalizione di centrodestra. Per restare nel grossetano, a Roccalbegna, è stato eletto Massimo Galli, unico candidato in corsa. Sono poi risultati eletti a Capalbio, Gianfranco Chelini, della lista “Adesso per Capalbio”, a Scansano, Maria Bice Ginesi, della lista “Scansano Ora” e ad Orbetello, Andrea Casamenti della lista “Patto per il futuro”. Elena Nappi, invece, è la nuova Prima Cittadina, di Castiglione della Pescaia, con la lista “Castiglione futura”. Nella nostra provincia, si votava a Reggello e Sesto Fiorentino, dove come da copione, ha stravinto il centrosinistra, eleggendo a Reggello Piero Giunti che era il Sindaco reggente e confermando a Sesto, il Sindaco uscente, Lorenzo Falchi. In lucchesia, ad Altopascio, è stata confermata Sindaco Sara D’Ambrosio, del centrosinistra. A Seravezza è stato eletto Lorenzo Alessandrini, espressione di una lista civica. A Piazza al Serchio, è stato confermato il Sindaco uscente Andrea Carrari anch’egli unico candidato in corsa. A Pieve Fosciana, il Sindaco uscente Francesco Angelini, è stato eletto per la terza volta, mentre a Massarosa, dove i votanti hanno raggiunto solo il 50,73%, si andrà al ballottaggio tra Simona Barsotti, del centrosinistra che ha ottenuto il 48% e Carlo Bigongiari, del centrodestra che si è fermato al 30%. Nel pisano, a Castellina Marittima, è stato eletto Alessandro Giari, della lista “Idee e innovazione”. A Santa Luce è stata confermata l’uscente Sindaco, Giamila Carli, della lista “Insieme per Santa Luce”. A Vecchiano, è stato confermato il Sindaco uscente Massimiliano Angori. A Buti, invece per un caso di incredibile omonimia, entrambe le candidate a Sindaco, si chiamano come il Comune. Il nuovo Sindaco del centrosinistra, infatti, si chiama Arianna Buti, e la sua sfidante era Monia Buti, del centrodestra. Insomma due Buti per Buti. In provincia di Livorno, si votava solo a San Vincenzo, dove ha vinto Paolo Riccucci di Officina 2021 San Vincenzo. Nel pistoiese, Marcello Danti, è il nuovo sindaco di Abetone Cutigliano, con la lista “Un’altra storia”, mentre a Larciano, è stata riconfermata Lisa Amidei della lista “Impegno Comune per Larciano”. Nell’aretino si conferma, a Montevarchi, il centrodestra, con la Prima Cittadina uscente, Silvia Chiassai Martini mentre a Civitella Val di Chiana, il Sindaco eletto, è Andrea Tavernesi con la lista “Solidarietà e Progresso” e ad Anghiari sulla poltrona di Sindaco siederà Alessandro Polcri, con una lista civica. A Sansepolcro invece, sarà ballottaggio fra Andreas Mathias Laurenzi, del centrosinistra ed il candidato di Lega e Fratelli d’Italia, Fabrizio Innocenti, divisi da uno scarto di soli 85 voti, che rende interessante la sfida supplementare tra quindici giorni. In provincia di Massa Carrara sono stati eletti, a Bagnone Giovanni Guastalli, della lista “Bagnone nel cuore” e Jacopo Maria Ferri fratello e figlio d’arte, per la lista “Cara Puntremal”, a Pontremoli. Gianni Lorenzetti, della lista “Verso nuovi traguardi”, è stato invece confermato a Montignoso. Aldilà del risultato, che ha confermato il fatto che in Toscana, il centrodestra continua a restare al palo, o al massimo a vincere con i sindaci uscenti, il dato politico più rilevante di questa tornata elettorale, a nostro avviso, è stata la scarsa affluenza. In una regione come la nostra, infatti caratterizzata da sempre, da un’alta affluenza alle urne, il 59%, oltretutto sotto la media nazionale che si è attestata al 63,38%, rappresenta un chiaro segno di disaffezione e diffidenza verso la politica, del quale non si potrà non tener conto.

Luca Monti

Leave a Reply

  • (not be published)