Oggi, vogliamo segnalare ai nostri lettori, Claudia Gervasi, una talentuosa cantante salentina, ma toscana d’adozione, in quanto da molto tempo residente ad Arezzo, della quale condividiamo volentieri il link alla sua ultima canzone, intitolata “Dentro le tue mani”, che sarà presentata dal vivo il prossimo 31 luglio, alla Fortezza di San Rocco, a Marina di Grosseto, in occasione del “Concerto sotto le stelle” organizzato dall’Accademia “Le Muse”, presso la quale Claudia, si è formata musicalmente.

Abbiamo comunque voluto conoscere meglio Claudia Gervasi, che ci ha raccontato qualcosa di sè. Ecco cosa ci ha detto: “Sono Claudia Gervasi, nata in un piccolo paesino del Salento, Uggiano La Chiesa. Nelle mie terre la musica è compagna di giornate trascorse tra mare e pinete, e serate di pizzica pizzica e tarantella. In famiglia, ai miei tempi, la musica era vista come passatempo, non come un talento su cui investire. Io ho avuto la fortuna di condividere con mio padre questa passione, ma nonostante questo ho alimentato il mio amore per il canto nel balcone di casa mia, sotto la doccia e durante ogni momento veramente “mio” della giornata. Quando ascolto la musica o quando canto, sento di avvicinarmi alla mia anima, di capire qualcosa in più su di me e qualcosa in più su quello che posso dare agli altri. Mi sono sempre sentita come se non fossi in grado di esprimermi nel paese dove sono nata, quindi a 18 anni, ho raggiunto mia sorella qui in Toscana, dove la mia vita ha iniziato a correre e senza che me ne rendessi conto sono diventata mamma molto giovane, a 21 anni. Ho iniziato a lavorare con mia sorella come parrucchiera, riscoprendo altre passioni: ho studiato riflessologia, shiatsu, medicina olistica e mi sono avvicinata molto alla cura dell’anima e dello spirito. Nonostante questo non ho mai abbandonato la musica, ne avevo bisogno, ho sempre cantato a matrimoni ed eventi in generale. Inizialmente ad Arezzo suonavo in una band accompagnata dal basso di mio marito. Ho conosciuto anche persone importanti, pronte a investire su di me, ma ho sempre scelto la famiglia perchè non me la sentivo di lasciare il mio bambino così piccolo. Quando dopo anni, in mio figlio ho visto un uomo, ho deciso di mettermi alla prova abbandonarmi alla musica e vedere fin dove potevo arrivare. Proprio in questa decisione si è aperto un nuovo capitolo della mia vita, costellato da persone speciali: prima di tutto Enzo Campagnoli, come lo chiamo io il “maestro del cuore”, che ha creduto in me fin da subito, permettendo di avverare i miei sogni con la sua professionalità ed empatia. Grazie a lui ho avuto l’opportunità di iniziare un percorso formativo all’Accademia Le Muse e conoscere una grande donna: Gianna Martorella. Il mondo della musica è meraviglioso, fatto di persone con passione e talento. Spesso purtroppo, abitano però questo mondo, anche gelosie, invidie e persone che lucrano sui sogni altrui, approfittandosi della passione cieca. Proprio per questo mi sento una donna, una cantante fortunata nell’aver conosciuto Gianna ed Enzo, due grandi professionisti che hanno deciso di investire su di me, di credere in me, dandomi quel coraggio e quella sicurezza che mi mancava. Ad oggi ancora non mi sembra vero di aver cantato il mio primo singolo, una canzone tutta mia: “Dentro le tue mani”, una canzone che mi rappresenta molto, parla di una donna fragile che può ancora vincere, che può riappropriarsi della sua vita, senza intrappolarsi nei limiti del tempo. Spero che con la mia voce questa canzone riesca a raggiungere tante donne che sono intrappolate nella quotidianità della loro vita e che per credenze sbagliate non si buttano nella passione, nella meraviglia, nello splendore che la vita può offrire. Adesso sto aspettando il 31 luglio, una data per me importante, in cui canterò il mio primo singolo durante il “Concerto sotto le stelle”, dell’Accademia Le Muse, alla fortezza di San Rocco, a Marina di Grosseto.”

Auguriamo a Claudia Gervasi di poter avere il successo che spera e che crediamo meriti, perchè a noi la sua canzone è piaciuta e non resta che attendere il 31 luglio per vedere come sarà accolta da critica e pubblico.

Luca Monti

Leave a Reply

  • (not be published)