Conservare i vestiti nel modo giusto: vi spiego come bisogna farlo

I mesi freddi sono giunti alla conclusione, non resta che affrontare il fatidico cambio di stagione nell’armadio: come sistemare i vestiti.

Ragazza riordina vestiti nell'armadio
Ragazza riordina vestiti nell’armadio (Fiorenzaoggi.it)

Cambia la stagione e allora occorre dare una bella sistemata anche all’armadio, mettendo in evidenza i vestiti più leggeri, da indossare nella quotidianità, e riporre quelli più pesanti, che abbiamo indossato nei mesi freddi. Il cambio di stagione per riordinare l’armadio comporta un grande stress, ma è una mansione alla quale non possiamo sottrarci.

Se vogliamo avere casa ordinata e, specialmente, avere un armadio ordinato, pulito e contenente abiti comodi da prendere, non ci resta che affrontare il cambio di stagione. Maglioni, cappotti, cappellini, guanti, oramai non ci servono più, almeno fino al prossimo autunno. Mettiamo via i vestiti di stagione, ma facciamolo con criterio. I passaggi da seguire.

I passaggi da seguire per affrontare un cambio di stagione corretto dell’armadio

Affrontare il cambio di stagione dell'armadio
Affrontare il cambio di stagione dell’armadio (Fiorenzaoggi.it)

Prendere i vestiti pesanti e accatastarli da qualche parte non è mai la soluzione ideale. Questi devono essere prelevati e messi in ordine, per essere conservati correttamente, evitando la diffusione di cattivi odori e anche per evitare che possano rovinarsi. Per conservare un guardaroba in buono stato e il più a lungo possibile, vediamo qualche consiglio utile.

Per ritrovare gli abiti pesanti in ottimo stato, anche il prossimo inverno, occorre sapere come riporli correttamente. Sicuramente, una buona mossa è quella di lavarli accuratamente, per eliminare eventuali cattivi odori impregnati nei tessuti. I cattivi odori, ricordiamolo sempre, attirano gli insetti, perciò è sempre bene prevenire ogni ipotetica infestazione.

Per quanto riguarda il lavaggio, il consiglio è quello di fare cicli igienizzanti, eliminando la polvere e tutti i batteri, disinfettando i capi prima di riporli in maniera ordinata di nuovo nell’armadio. Naturalmente, una cosa da non dimenticare, è quella di utilizzare i giusti contenitori. Tante persone utilizzano le scatole di cartone per contenere i vestiti.

Come conservare correttamente i vestiti dopo il cambio di stagione

Si tratta di una cattiva abitudine, perché il cartone subisce gli sbalzi termini, si inumidisce, può produrre muffe, può scolorire, sporcando i vestiti, e inoltre più diffondere odori sgradevoli che non solo si sentono per tutta la camera, ma che si impregnano nei tessuti. Meglio optare per contenitori in plastica, sono resistenti, inodore e facili da maneggiare.

Bisogna solo assicurarsi che i vestiti da riporre nei contenitori non siano ancora umidi dopo il lavaggio, altrimenti potrebbero dare origine a muffe e cattivi odori. Meglio sempre farli asciugare per bene prima di riporli nell’armadio. Dopodiché, si chiude il contenitore e si mette in ordine da qualche parte. Anche dove riporre i contenitori è importante.

Meglio evitare di lasciare i contenitori in zone umide della casa, come ripostigli, garage o soffitte. Il posto migliore è una zona temperata della casa, che non subisca troppi sbalzi termici e non diano modo alle muffe di proliferare. Tali passaggi sono fondamentali per il mantenimento dei vestiti e per la loro giusta conservazione. E buon cambio di stagione!

Impostazioni privacy