Il Calcio Storico Fiorentino, come tutti i grandi eventi, sta vivendo una pausa, che probabilmente continuerà anche quest’anno, vista l’impossibilità ad allenarsi dei calcianti, che farà quasi sicuramente saltare anche l’edizione di quest’anno, perlomeno a giugno. Il Comune di Firenze, infatti sta valutando la possibilità di far svolgere il torneo, in un mese diverso da quello legato alle tradizionali celebrazioni di San Giovanni, magari nella prestigiosa cornice di Piazza Signoria, per un rilancio in grande stile della manifestazione. Ma oggi, parliamo del Calcio in Costume, proprio per una livrea dei Bianchi di Santo Spirito, che un ex calciante, presente ad una finale degli anni ’90, ha messo in vendita su una pagina di annunci Facebook, a 500 Euro. Fin qui niente di strano, se non fosse che l’annuncio sembra aver urtato la sensibilità di alcuni tifosi dei Bianchi, che avrebbero ritenuto la vendita della livrea, offensiva nei riguardi della loro fede, che non andrebbe mercificata, ma tramandata per tradizione.

Inoltre, Michele Pierguidi, presidente del Calcio Storico Fiorentino, venuto a sapere di questo annuncio, ha detto che le livree del Calcio in Costume, sono proprietà del Comune di Firenze, che quindi sarebbe pronto a rivalersi su chi ha messo in vendita una di quelle, sia pur esso un ex calciante. Resta da capire come quest’ultimo, sia riuscito a trattenere in suo possesso la livrea, che andrebbe riconsegnata al termine di ogni partita, ma certo, dopo oltre ventanni, appare difficile poter ricostruire il fatto. Insomma il Calcio in Costume, riesce sempre a far parlare di sè anche in assenza di partite giocate sul sabbione.

Luca Monti

Leave a Reply

  • (not be published)