Sarà per la crisi, ma sembra tornare in auge, o forse non era mai scomparso del tutto, il fenomeno delle stamperie di denaro falso a Napoli. Ieri, infatti sono state arrestate dalla Guardia di Finanza, quattro persone, che in un appartamento nei quartieri orientali di Napoli, erano dedite a stampare banconote false, con sofisticate attrezzature.

Quello che sorprende, è l’evoluzione nei tagli delle banconote contraffatte che erano anche, in gran numero, in pezzi da 5 euro, che in tempi migliori sarebbero state snobbate dai falsari ma che, evidentemente, data la crisi e visto che le banconote di grosso taglio, ormai scarseggiano ovunque, sembrano essere diventate interessanti da piazzare sul mercato, considerando anche la minore attenzione con cui vengono trattate dai piccoli commercianti che le ricevono in pagamento. Le banconote, che erano di pregevole fattura rinvenute nella stamperia clandestina erano circa 69mila, per un valore di oltre un milione di Euro.

Leave a Reply

  • (not be published)