Il rinvio della fine dei lavori ed il conseguente slittamento della consegna agli inquilini assegnatari, degli alloggi di edilizia popolare, in Via Torre degli Agli, fa registrare un’insolita convergenza tra i Gruppi Consiliari Comunali di Fratelli d’Italia e Movimento 5 Stelle. Con un comunicato stampa congiunto, infatti, i due Gruppi Consiliari al Comune di Firenze hanno criticato tale rinvio. Ecco il testo del comunicato, diviso secondo i Gruppi Consiliari di riferimento dei Consiglieri: “Domattina volevamo essere presenti all’inaugurazione del complesso di case popolari di Via Torre degli Agli, a Novoli. La data sul cartello del cantiere, infatti, indicava fino a ieri proprio il 12 settembre 2021 come fine dei lavori. E ci aspettavamo di essere in compagnia del Sindaco Nardella, dell’Assessore Albanese e di altri illustri esponenti della Giunta, oltre naturalmente agli assegnatari degli alloggi, che da nove anni aspettano questo momento nelle casette di legno provvisorie in Viale Guidoni. Peccato che nel frattempo senza che ci sia stato alcun tipo di annuncio, la data sia stata cambiata, e adesso, su un bel pezzo di carta incollato sopra il cartello, si legge 24 dicembre 2021. Auspichiamo, anche, che il nuovo bando per gli alloggi Erp promesso per la scorsa primavera, non tarderà ancora molto, visto che l’ultimo è uscito nel 2016 e molte famiglie sono in attesa” Questo quanto dichiarato dal Capogruppo di Fratelli d’Italia, Alessandro Draghi, insieme al Consigliere Jacopo Cellai.

“Sarebbe la settima volta solo dal 2019, che la consegna del cantiere viene sistematicamente posticipata. Il tutto accompagnato dalle rassicurazioni della giunta sul rispetto delle tempistiche previste dal contratto di appalto. Ora l’ennesimo slittamento fino alla vigilia di Natale di quest’anno con l’auspicio che gli occupanti delle case provvisorie di legno sul viale Guidoni possano ricevere sotto l’albero il tanto sospirato alloggio.” E’ quanto dichiarato, invece dai Consiglieri Comunali, De Blasi e Masi, del Movimento 5 Stelle.

“Fine lavori, come da cartello sul cantiere fino a ieri 12 settembre 2021 invece toccherà tirar fuori il cappotto e prepararsi ad un evento natalizio. Presenteremo un’interrogazione all’Assessore competente, per avere lumi sulle reali motivazioni che accompagnano anche questa volta l’ennesimo slittamento di tre mesi per la consegna degli alloggi di via Torre degli Agli con un cantiere pressoché deserto e privo di maestranze a lavoro.” Hanno concluso, all’unisono i Consiglieri di Fratelli d’Italia e M5S.

Leave a Reply

  • (not be published)