Finora, lo sciame sismico che da diverse settimane sta battendo il territorio fra Impruneta e San Casciano Valdipesa aldilà, come normale che sia, degli abitanti dei luoghi epicentro del fenomeno, non aveva causato particolari apprensioni in città, se non in occasione delle prime scosse, segno evidente che la popolazione si stava abituando a convivere col terremoto. Le due scosse ravvicinate di ieri sera dopo le 23, hanno però spaventato davvero, tanto che a Scandicci, sono state molte le persone scese in strada e stamattina, nei negozi e nei locali, anche nel centro storico non si parlava d’altro.

In effetti ieri sera le scosse sono state pesanti, nell’ordine dei 3.7 di magnitudo ed anche se sembra che non abbiano provocato danni, hanno certamente messo a dura prova i nervi, dopo, come detto diverse settimane di persistenza dello sciame tellurico. Insomma, sembra che adesso l’atteggiamento della popolazione sia mutato e stia virando verso la paura. Speriamo che questo sentimento non si diffonda, perchè dopo due anni di problemi sanitari, sociali ed economici con tutti i timori e gli strascichi, che questi si sono portati dietro, sinceramente non sentiamo il bisogno di un’ulteriore fonte di stress e paura.

Leave a Reply

  • (not be published)