Ieri sera, sabato 10 settembre, si è svolta, nella suggestiva cornice del semicerchio dell’arena all’aperto del teatro Conchiglia, di Sestri Levante incastonato nel centro storico di quella ridente località marittima, la “Superba Fight Night”.

Si tratta di un evento di punta nel panorama degli sports da combattimento ed il programma di ieri sera, prevedeva, infatti, una serie di interessanti incontri di MMA e di Grappling, oltre ad un torneo tra quattro atleti di quest’ultima disciplina, che ha la caratteristica di non prevedere per vincere, il ko attraverso colpi, che sono infatti, proibiti, ma la sottomissione dell’avversario, attraverso leve, prese, proiezioni e strangolamenti. Ma veniamo al dettaglio dei risultati degli incontri. Nell’MMA si sono affrontati Brian Guerrero vs Ciro Conti con quest’ultimo vincitore per ko, al secondo round. Niccolò Bacchilega, allenato dal coach Andrea Minguzzi, oro olimpico a Pechino 2008, nella Lotta Greco Romana, si è invece imposto, su Daniele Zaccariello, infliggendogli un duro ko già nel primo round. Un infortunio all’inizio del secondo round, ha determinato, invece l’abbandono di Salvatore Sammiceli, che ha così consegnato la vittoria dell’incontro, a Pietro Carmagnola, che si è reso protagonista di un bel gesto, accompagnando e portando quasi di peso, fuori dalla gabbia dopo la premiazione l’avversario infortunatosi. L’idolo locale, “Il Guerriero Barbaro” Sergio Capurro, ha invece avuto ragione, ai punti, su Ernesto Dragone. Il sardo Simone Lai, si è invece imposto, già alla prima ripresa, per sottomissione su Yaou Haman, così come Benjamin Toffetti, che le secondo round, ha sottomesso Marco Toninelli. Un altro idolo locale, Marco “Bombo” Galli, è uscito dalla gabbia visibilmente contrariato dopo essere stato sottomesso, già alla prima ripresa da Matteo Talamonti. Tra i professionisti invece, Cherif Ba Paper ha vinto ai punti contro Walid Echihani.

Nell’incontro clou che ha concluso la serata, il rumeno “Tigano” Daniel Frunza, ha dato una dura lezione al brasiliano Pedro Henrique Dias con un pesante ko, nel primo round. Per quanto riguarda il Grappling negli incontri individuali Mattia Lonardo, ha sconfitto, ai punti Cristian Rota. Alberto Berni ha vinto, sempre ai punti su Matteo Bittichesu. In una singolare sfida tra allievo Angelo Contino e maestro Alessandro Ardini della palestra “La Superba” di Genova, si è imposto il maestro. Loris Zanolini, ha invece sottomesso Orion Lombardi. Nel torneo a quattro invece, si è imposto Francesco Bartolotta, che ha prima sconfitto in semifinale Davide Baggieri per sottomissione e poi, ai punti un altro idolo locale Alessio “Kena” Sacchetti, che aveva superato in semifinale, ai punti, Daniel Lastochkin. Ci sono piaciuti in particolare alcuni atleti. Per efficacia certamente il rumeno Frunza, vincente nel main event, ma anche Bacchilega che ci è piaciuto anche per la capacità di tenere la scena. Nel Grappling, invece, sicuramente meritata la vittoria nel torneo di Bartolotta, che ci è sembrato il migliore visto ieri nella gabbia per questa disciplina. Chiudiamo con una curiosità statistica in stile casinò, che ben si sposa con gli sports da combattimento, visto che spesso specialmente negli Stati Uniti, gli incontri si svolgono proprio nelle grandi case da gioco. Ieri a pagare, è stato il rosso, dato che gli atleti all’angolo rosso, hanno vinto ben 13 volte contro le 3 degli atleti all’angolo blu.

Luca Monti

Leave a Reply

  • (not be published)