Quella di ieri tra Signa 1914 e Tau Altopascio, è stata una sfida tutta particolare. Non si è trattato, infatti, solo della sfida al vertice del Girone A dell’Eccellenza Toscana, ma anche di una sfida tra fratelli in panchina. Ad allenare le due squadre sono infatti, i due fratelli Cristiani, rispettivamente Enrico, per il Signa 1914 e Paolo, per la capolista Tau Altopascio. È stato proprio Paolo, a festeggiare i tre punti in trasferta, battendo per 2 a 0 la squadra del fratello Enrico. Eppure la gara sembrava mettersi bene, per il Signa 1914, che al decimo minuto usufruiva di un calcio di rigore per un fallo in area su Rosi. Purtroppo per i gialloblù però, Tempesti, batteva il rigore centralmente, facendoselo parare da Carcani.

Tempesti calcia il rigore per la parata di Carcani al 10′

Da quel momento in avanti, il Tau Altopascio, ha fatto valere la propria superiorità, andando in gol dopo solo tre minuti con Doveri e raddoppiando al 55′ con Benedetti. Con l’importante vittoria esterna di ieri, la formazione di mister Paolo Cristiani, si porta a 20 punti, a più 6 dalla coppia di seconde, della quale non fa più parte il Signa 1914, ora quarto in solitaria, a meno sette dal Tau Altopascio.

Malgrado la sconfitta, i tifosi gialloblù dei canarini signesi, non hanno comunque fatto mancare la loro coreografia, come da tradizione.

Manfredi

Leave a Reply

  • (not be published)