Domenica 21 marzo, si è svolta la prima edizione di “Per Sempre Alfredo” una corsa ciclistica professionistica, di circa centosessanta chilometri voluta dalla Regione Toscana, per ricordare Alfredo Martini, indimenticato commissario tecnico della nazionale del pedale, calenzanese di nascita ma sestese di adozione, nel centenario della sua nascita.

Per sempre Alfredo 2021 – 1st Edition – Firenze – Sesto Fiorentino 162 km – 21/03/2021 – Matteo Moschetti (ITA – Trek – Segafredo) – Mikel Aristi Gardoki (ESP – Euskaltel – Euskadi) – Samuele Zambelli (Nazionale Italiana) – photo Tommaso Pelagalli/BettiniPhoto©2021

La corsa è stata vinta dal velocista milanese Matteo Moschetti, della Trek Segafredo, che regala alla sua squadra, un’altra vittoria, dopo quella ben più prestigiosa della Milano – Sanremo, ottenuta con Jasper Stuyven. Il percorso si è snodato tra Firenze e Sesto Fiorentino con partenza dal Piazzale Michelangelo passando dalle salite che sono state protagoniste dei mondiali del 2013, fino a Barberino di Mugello, e poi, di nuovo in salita alle Croci di Calenzano, per arrivare a Sesto Fiorentino, passando davanti alla casa dove viveva Alfredo Martini. Secondo si è piazzato il Basco Mikel Gardoki Aristi, della Euskaltel Euskadi, e l’ultimo del podio, è toccato a Samuele Zambelli , del giro della Nazionale. Aldilà della cronaca sportiva, segnata da una maxi caduta nel finale, che ha spezzato il gruppo, aprendo la strada per la vittoria a Moschetti, la “Per Sempre Alfredo”, ha lasciato il segno con una polemica politica, scatenata dal Gruppo Consiliare Comunale di Sesto Fiorentino della Lega, che ha stigmatizzato gli assembramenti dei tifosi sulle strade, per vedere passare la corsa, sotto gli occhi peraltro del Presidente della Regione Eugenio Giani, e del Sindaco di Sesto Fiorentino, Lorenzo Falchi. Immediata la replica del Capogruppo di Per Sesto, lista che sostiene il Sindaco, che ha ricordato l’incongruenza della Lega, che prima della corsa sosteneva che il Comune non si era attivato per celebrare il centenario di Alfredo Martini chiedendo agli organizzatori del Giro d’Italia, di far partire od arrivare, una tappa a Sesto Fiorentino, salvo poi lamentarsi per le troppe presenze sulle strade in occasione di una corsa dedicata allo stesso Martini.

Luca Monti

Leave a Reply

  • (not be published)