Abbiamo voluto intervistare, un artista fiorentino doc, essendo nato addirittura il giorno di San Giovanni, emergente nel panorama del rap, il 25enne Nico Gianassi, in arte 6ex. Gli abbiamo chiesto come nasce la sua musica, che cosa questa rappresenti per lui e quali sono i suoi programmi.

Ci ha risposto che: “La mia musica, nasce all’età di undici anni forse per reazione alla morte di mio padre, quando decisi di buttarmi a capofitto sulla musica, tanto che a quattordici anni, ho lasciato la scuola per seguire a tempo pieno questa mia passione. Ringrazio per questo mia madre Cristina che pur non essendo, ovviamente contenta per questa mia scelta, ha saputo accettarla e darmi fiducia e forza per andare avanti seguendo questa scelta di vita, che ha avuto, ovviamente degli alti e bassi, perchè mi ero posto forse obiettivi troppo grandi per un adolescente come ero all’epoca, e mi facevo chiamare Nijer Out. Comunque da quell’esperienza ho tratto lezioni che mi hanno portato oggi, quando canto, a sublimare quelle caratteristiche, che credo tutti abbiamo dentro, di trasmettere le nostre sensazioni e questo è il mio principale obiettivo come artista, riuscire con i miei brani a far trasparire l’amore inteso non come sentimento basso ed inflazionato, ma quello più alto rappresentato da poeti quali Dante e Guido Cavalcanti, che al loro tempo hanno saputo cantare in poesia l’Amore con la A maiuscola, pur andando controcorrente. Ecco, credo che il rapper in sostanza sia proprio questo, un novello poeta, incarnato in un ragazzo di oggi, che canta il disagio della propria generazione e la volontà della stessa di restare libero senza soggiacere alle imposizioni del momento.”

Per chi volesse conoscere meglio le canzoni di 6ex, ecco un suo video.

Luca Monti

Leave a Reply

  • (not be published)