Pochi tifosi Viola, sono riusciti a guadagnarsi un posto nell’ideale Hall of Fame della categoria.

Uno di questo è stato certamente Valter Tanturli anima per decenni del Viola Club Vieusseux, che ieri è stato ricordato dai suoi ragazzi nel nono anniversario della morte.

A lui possono essere attribuite due idee vincenti come la decisione di lasciare la Curva Fiesole per posizionare il Vieusseux in Curva Ferrovia che ha permesso di limitare la presenza e la prepotenza dei tifosi avversari in quel settore e trasformato davvero lo stadio Artemio Franchi in una fortezza Viola, ma anche quella di costituire L’Associazione Tifosi Fiorentina, una sorta di Coordinamento Viola Clubs alternativo, capace di accogliere le istanze della parte più oltranzista della tifoseria Viola, sempre in un’ottica di non violenza e rispetto reciproco.

Ma tornando alla cerimonia di commemorazione laica di ieri, svoltasi e non poteva essere altrimenti, fuori dai cancelli della Curva Ferrovia particolarmente toccante è stata la consegna di un omaggio floreale da parte dei ragazzi del Vieusseux, alla vedova ed alla figlia di Valter.

Ne abbiamo approfittato per intervistare la Signora Flavia, che ci ha detto: «Valter era una persona che ha messo sempre al centro della propria vita la Fiorentina e i tifosi Viola specialmente quelli del Vieusseux lo hanno apprezzato per questo, come dimostra il fatto che anche oggi dopo nove anni dalla sua morte sono qui a celebrarne la memoria. Il suo motto preferito era: “La Fiorentina, non si discute si ama.” E i ragazzi del Vieusseux, ne stanno seguendo fedelmente le orme»

A conferma di quanto detto dalla Signora Flavia vi era uno striscione che recitava: “Il cammino lo hai indicato te, noi non facciamo altro che seguirlo ciao Valter, il tuo Vieusseux”.

Insomma il ricordo di Valter Tanturli, è ancora vivo nel cuore di molti tifosi Viola, tanto che ieri mattina, era presente fuori dalla Curva Ferrovia anche una delegazione del gruppo Firenze nel Nord.

Luca Monti

Ph. Stefano Giannattasio

Leave a Reply

  • (not be published)