Ieri la Fiorentina, è tornata a vincere grazie al 2-0 rifilato all’Hellas Verona, di Gabriele Cioffi.

La squadra di Vincenzo Italiano, parte forte già dai primi minuti e su un pallone messo in mezzo da Sottil, per poco Kouame, non trova il tap-in vincente dopo soli 3 minuti. Con il passare del tempo i Viola, continuano a schiacciare sempre di più il Verona e al minuto 13 una bella incursione di Ikonè, che salta il suo diretto avversario, Coppola, porta al gol del vantaggio con un tiro di sinistro che inganna Montipó. Finalmente una bella risposta del francese dopo le recenti prestazioni deludenti, con critiche annesse. Nel primo tempo la Fiorentina, dà la sensazione di poter raddoppiare da un momento all’altro e al minuto 26 Kouame, viene steso in area di rigore: penalty. Dal dischetto va Cristiano Biraghi, che, come accaduto a Jovic contro la Juve, fallisce il possibile 2-0. La prima frazione di gioco si chiude dunque con la Fiorentina in vantaggio per una sola rete a zero e con più di qualche rammarico. Nel secondo tempo i ritmi si abbassano, con l’Hellas Verona che prova a prendere campo ma che in sostanza crea solo un’occasione, con Kallon, all’81’, nella quale Terracciano, deve compiere un miracolo. Per fortuna alla fine la Fiorentina, riesce a trovare il gol del 2-0 grazie ad un passaggio splendido di Duncan, che imbuca per Mandragora, il quale serve Nico Gonzalez, che la mette alle spalle di Montipó. Dopo 5 minuti di recupero arriva il triplice fischio. 9 punti dopo 7 giornate, ancora tanto da fare e la prossima sfida a Bergamo, contro un’Atalanta in grande forma, ma certo è che oggi la squadra Viola ha dato risposte importanti, soprattutto sul piano del gioco e delle azioni create.

Jacopo Massini

Leave a Reply

  • (not be published)