Ieri sera Fiorentina e Napoli, si sono incontrate in una partita di campionato all’Artemio Franchi di Firenze.

1 a 2 Martinez Quarta (F) 28′ – Lozano (N) 38′ – Rrahmani (N) 50′

Il primo tempo è stato molto movimentato ed ha visto sia la Fiorentina, che il Napoli, trovare il gol. Già al 5º minuto, la Fiorentina, prova l’azione con un cross di Callejon purtroppo gettato a lungo campo. Al 10º minuto, parte invece all’attacco il Napoli, con un’azione che termina in angolo, con la palla spazzata dai viola dopo la battuta di Insigne. La Fiorentina, tiene sempre palla nella metà campo avversaria nel primo quarto d’ora di gara, partendo con assetto offensivo proprio come in tutte le partite giocate in precedenza, provando a fare scoprire il Napoli, con una serie di passaggi e tocchi di prima. Al 18º minuto Pulgar, prova un tiro da fuori area, che viene parato da Ospina finendo in angolo. La prima vera occasione da gol si presenta però, al 22º con Insigne, che batte l’angolo trovando pronto Anguissa, che prova il colpo di testa, ma la palla va alta sopra la traversa, per il conseguente rinvio da parte dei Viola. Al 28º minuto, si sblocca finalmente la partita con Martinez Quarta, che manda il pallone in rete su assist di Vlahovic, a seguito di un calcio d’angolo. Fiorentina in vantaggio. Il gioco riprende. Al 31º l’arbitro tira fuori il primo cartellino della gara, ammonendo Bonaventura, per un fallo su Mario Rui. Il Napoli inizia a prendere le misure. Martinez Quarta al 36º, commette fallo in area di rigore e viene punito dal giallo. E’ dunque calcio di rigore a favore del Napoli con Insigne sul punto di battuta. Dragowski para il rigore, ma la ribattuta va su Lozano, che senza scrupoli tira in porta. Attenzione però, alla presunta carica sul portiere da parte di Insigne, a seguito della ribattuta. L’arbitro chiama il Var ed il gol viene convalidato. Vedremo meglio questo episodio, con l’articolo del nostro collaboratore Mister Var. La partita riprende in perfetta parità.
All’ultimo minuto di recupero del primo tempo Osimhen, prova una giocata spettacolare con una rovesciata in area di rigore, il pallone però termina fuori e finisce così il primo tempo. Inizia la ripresa, con il Napoli, che parte subito aggressivo, provando a mettere sotto pressione la squadra Viola, riuscendoci, tanto da trovare il secondo gol al 50º, passando così in vantaggio con un gol di testa di Rrahmani. Il Napoli, continua imperterrito ad attaccare, ed al 52º Pulgar, si trova costretto a fare un fallo tattico, prendendo il cartellino giallo a seguito di un brutto intervento ai danni di Lozano. Al 54º il Napoli, riceve il suo primo cartellino giallo della partita, con Zambo Anguissa, che commette fallo su Nico Gonzalez. Al 57º vengono effettuate le prime sostituzioni, una da parte della Fiorentina, con Sottil, che entra al posto di Callejon, e due da parte del Napoli con Elmas e Politano subentranti al posto di Zielinski e Lozano. Al 61º si fa subito vedere il neo entrato Sottil, che prova la botta sul primo palo trovando però la respinta di Ospina, portando la Fiorentina vicina al pareggio. Al 64º secondo cambio viola, entra Torreira ed esce Pulgar. Poco dopo, al 67º secondo giallo per il Napoli, con Mario Rui, che prova a fermare la corsa di Sottil, prendendo però male le misure e commettendo dunque fallo. Altro cambio per il Napoli al 70º, entra Demme ed esce Insigne.
Ecco un’azione pericolosa da parte del Napoli, con Politano che prova il tiro sul primo palo, terminato fuori. Al 77º, triplice cambio da parte della Fiorentina, che cerca a tutti i costi il pareggio, facendo subentrare Benassi, Maleh e Kokorin, rispettivamente al posto di Odriozola, Duncan e Bonaventura. A questo punto il Napoli, si può permettere di giocare col cronometro, facendo circolare la palla nella propria metà campo. All’84º doppio cambio per il Napoli, con Petagna e Mertens, che vanno a sostituire Osimhen e Fabian Ruiz. Vengono assegnati 4 minuti di recupero, e la Fiorentina prova a spingere. Occasione per i Viola al 92º, quando a seguito di un fallo di Demme punito con un cartellino giallo, la Fiorentina porta tutti i giocatori in area per la punizione, a caccia di un disperato pareggio allo scadere dei minuti di gioco. La palla viene messa in area per Vlahovic, che purtoppo la manda sopra la traversa con una conclusione di prima.
Finisce così la partita al Franchi, con una fiorentina molto sfortunata ed un Napoli, bravo a concretizzare le occasioni che gli vengono concesse seppur poche.

Manfredi

Leave a Reply

  • (not be published)