Il Presidente della regione Toscana, Eugenio Giani, ieri, pur non commentando l’inchiesta che vede coinvolto il suo capo di gabinetto, Ledo Gori, che aveva ricoperto il medesimo incarico, anche nei due mandati presidenziali di Enrico Rossi, predecessore dello stesso Giani, ha deciso di rimuovere dalla carica l’alto dirigente.

Giani, che secondo fonti giornalistiche è apparso nervoso riguardo le notizie sull’inchiesta, si è limitato a ribadire la fiducia nella magistratura e l’impegno della Regione Toscana, nel contrasto alla criminalità organizzata. Certo che la posizione politica di Giani, si fa sempre più difficile, tra le insofferenze crescenti alle misure restrittive anticovid, che lo vedono tra i più prudenti nel riaprire e quest’inchiesta che è arrivata ai piani nobili di Palazzo Sacrati Strozzi. Vedremo se l’uomo che da trentanni naviga in politica, riuscirà a portare la Toscana fuori dalla tempesta perfetta che la sta scuotendo, rischiando di spezzare l’albero maestro e farla naufragare.

Leave a Reply

  • (not be published)