Firenze, è stata ieri, 15 ottobre, capofila di una singolare forma di protesta contro il green pass, quella che potremmo definire mistica e spirituale. Come abbiamo più volte sottolineato, infatti, il mondo di coloro che rifiutano il vaccino, è variegato, perchè ogni individuo o gruppo ha motivazioni proprie, per rifiutare l’inoculazione vaccinale. Così ieri pomeriggio, di fronte alla Porta del Paradiso, del Battistero, capolavoro assoluto del rinascimento fiorentino, ad opera di Lorenzo Ghiberti, si è svolta una preghiera comunitaria, che ha visto partecipanti da ogni parte d’Italia.

La scelta del luogo, non è stata casuale. Tra coloro, infatti, che pongono un rifiuto di tipo religioso al vaccino, molti hanno visto nella contemporaneità di due eventi, il segno di un preciso piano satanico per introdurre la dittatura in Italia, e progressivamente nel mondo, attraverso il controllo sociale delle masse ed appunto l’obbligo vaccinale. Oltre all’entrata in vigore del green pass obbligatorio, infatti, ieri si è svolta l’inaugurazione, davanti al Quirinale, massima sede istituzionale del nostro Paese, della mostra dedicata alla Porta dell’Inferno, opera incompiuta di Rodin. Ecco quindi l’associazione ideale tra i due eventi, quale indizio, come detto, di un piano satanico e la convocazione via social, di questa preghiera comunitaria, quasi ad esorcizzare la Porta dell’Inferno, aperta simbolicamente a Roma, con una presenza massiccia davanti alla Porta del Paradiso, a Firenze.

Non sappiamo se e come questa preghiera potrà influenzare gli eventi, ma apprezziamo, sia l’originalità del tipo di protesta, sia soprattutto il segnale che questa orazione sembra mandare alla Chiesa Cattolica, che invece di chiedere il green pass, per partecipare alla messa dovrebbe tornare alle origini, nel nome di Gesù, che certo non si faceva intimidire da una pandemia e di molti Santi, uomini e donne, che testimoniavano la loro Fede distribuendo l’Eucarestia, anche in mezzo ai malati contagiosi, quelli veri peraltro senza mascherine, gel e distanziamento sociale. Insomma la lotta al green pass, si combatte anche pregando, perchè una società senza Dio, è una negazione in termini dell’umanità stessa, fatta a somiglianza divina.

Luca Monti

Ph. Stefano Giannattasio

Leave a Reply

  • (not be published)