Bologna Fiorentina 2 a 1.


Fine ingloriosa di una partita che ha mostrato tutti i limiti della nostra Fiorentina, che ha giocato a Bologna, domenica alle 15, contro la squadra Felsinea, senza alcuna grinta né organizzazione. Gli attaccanti erano, come sempre, evanescenti ed abbiamo dovuto attendere il 54esimo per andare in vantaggio con un difensore, Martinez Quarta, con un’ottima palla datagli da Saponara. Come sempre non abbiamo saputo approfittare della situazione ed invece di cercare il raddoppio, abbiamo lasciato libero il Bologna, che prima ha pareggiato al 59esimo con Barrow e poi ha messo la freccia sorpassando la nostra squadra e mettendo a segno una dubbia rete confezionata da Arnautovic, al 62′. Tutto dunque, in soli 8 minuti. Non entreremo nella decisione di Orsato, di convalidare il gol, falsato probabilmente da un fallo precedente nei confronti di un nostro giocatore, ne’ cercheremo di giustificare questa nostra involuzione con gli infortuni di Gonzales, Duncan, Milenkovic, e Castrovilli, ai quali si è aggiunto quello di Dodo’ proprio nella partita di domenica scorsa alla fine del primo tempo, perché non abbiamo scusanti per il non gioco espresso dai nostri calciatori. Purtroppo, con questa sconfitta in campionato, piove sul bagnato e giovedì 15 settembre, ci sarà la seconda partita di Conference League, che giocheremo in Turchia, alle 21, contro l’Istanbul Başakşehir, con un morale tutt’altro che alto. Ci vorrebbe un colpo di coda, la consapevolezza e l’orgoglio di essere in Europa, per portare a casa questo risultato. Ora più che mai la nostra Viola ha bisogno di noi tifosi, del nostro amore e della passione che potremo trasmettere a lei ed ai nostri ragazzi, pronti a sostenerla in ogni momento. Quindi sempre e comunque, forza Fiorentina!


Rita Cuore Viola 💜

Leave a Reply

  • (not be published)