Ieri si è giocata la partita di serie A tra Bologna e Fiorentina allo stadio Renato Dall’Ara.

La partita ha visto un primo tempo insolitamente molto statico, con la Fiorentina, che non tenta di imporre il suo gioco come al solito, ma si limita a disputare una partita abbastanza equilibrata, ma comunque molto fisica, caratterizzata da molti falli e con addirittura 2 cartellini gialli. Il primo è dato dall’arbitro, al 24º a Dominguez, per gioco scorretto su Nico Gonzalez e il secondo, un minuto dopo, a Torreira per un fallo ai danni di Medel. La partita inizia a diventare più movimentata negli ultimi 15 minuti del primo tempo, con entrambe le squadreche trovano il gol. Passa in vantaggio la Fiorentina, che sblocca il risultato con Maleh, che la butta dentro di testa su uno splendido assist di Nico Gonzalez. Il pareggio del Bologna, avviene invece grazie ad una rete di Barrows. Il primo tempo termina dopo 2 minuti di recupero piuttosto spogli di azioni. Il secondo tempo è tutto il contrario del primo e la partita diventa veramente molto movimentata, con la Fiorentina, che sembra aver trovato il modo di impostare il suo gioco. Al 50º, infatti, il Bologna fa molta fatica a contenere le manovre offensive dei Viola, ed i giocatori rossoblù si trovano costretti a fare fallo per fermare un’azione pericolosa, che porta al cartellino giallo a Theate, per un fallo ai danni di Nico Gonzalez. La fiorentina proprio da questa punizione trova il secondo gol grazie al tiro di Biraghi, dal punto di battuta. Fiorentina che dunque torna in vantaggio, portando il punteggio sul 1 a 2. Dopo numerose azioni dei Viola, il Bologna al 61º, si trova costretto ad effettuare ben tre cambi per provare a riequilibrare una partita che per ora pare essere in mano esclusivamente alla Fiorentina. Entrano quindi Skov Olsen, Hickey ed Orsolini al posto di De Silvestri, Dijks e Sansone. Al 64º Milenkovic commette fallo su Barrow, e si prende il cartellino giallo mentre il Bologna da parte sua sembra aver ripreso un buon ritmo di gioco. Al 65º, tuttavia la Fiorentina, ottine un calcio di rigore a favore, a causa di un contatto in area fra Skorupski e Nico Gonzalez, Il solito Vlahovic trasforma il rigore. Il Bologna però non si arrende malgrado il punteggio e subito dopo il rigore si sviluppa un’azione pericolosa dei rossoblù, che però sfuma a causa della posizione irregolare di Barrow. Al 72º Mihajlovic, fa entrare Bonifazi, al posto di Medel, utilizzando così il suo quarto cambio. Al 78º, tre nuovi giocatori entrano in campo, due della Fiorentina: Callejon e Duncan rispettivamente al posto di Nico Gonzalez e Maleh; e uno per il Bologna: Vignato, per Nicolas Dominguez. All’83º il Bologna, riduce lo svantaggio grazie ad Aaron Hickey, che tira trovando il gol grazie alla deviazione di Odriozola, che impedisce a Terracciano di arrivare sulla palla. Italiano termina le sue sostituzioni facendo entrare Terzic, Amrabat e Saponara, al posto di Biraghi, Sottil e Torreira. Nei minuti di recupero il Bologna, vuole reagire ed Amrabat, viene punito dal cartellino giallo essendo costretto ad intervenire in modo scorretto sulla prima punta rossoblù, Musa Barrow. Al 93º Soumaoro. subisce a sua volta un cartellino giallo, per le proteste contro il presunto ricorso al gioco scorretto che la Fiorentina, avrebbe applicato per limitare le azioni del Bologna, in questi ultimi minuti. La partita quindi finisce 2 a 3 per la Fiorentina, che a questo punto, da 5ª in classifica si trova in zona Europa.

Manfredi

Leave a Reply

  • (not be published)