Per tutta l’estate le sculture di Katarina V posizionate in Via Stagio Stagi, a Pietrasanta, di fronte alla sede della Nag Art Gallery, sono state oggetto di curiosità e di innumerevoli selfie e foto di gruppo, ma qualche giorno fa, come ha raccontato il gallerista Vincenzo Nobile, titolare della Nag Art, le statue sono state addirittura protagoniste involontarie di una performance. Una passante, infatti, probabilmente una turista straniera, dopo la mezzanotte, si è liberata della maglietta e si è fatta immortalare da un suo amico accanto ai bronzi di Katarina V.

Il gallerista Vincenzo Nobile, ha dichiarato di non avere intenzione di sporgere denuncia per l’accaduto, in quanto le due sculture non hanno subito danni e perché, in fondo, a suo dire, fa sempre piacere quando l’arte provoca reazioni anche di questo tipo. Ed è orientata a lasciar correre, anche Katarina V. l’autrice delle due opere in questione. L’artista, nata in Polonia, ma cittadina monegasca, aveva già esposto a Pietrasanta, in Piazza Duomo, in occasione del post lock down del 2021, in una mostra collettiva ” la piazza in attesa ” curata sempre dalla Nag Art Gallery, che sottolineava con la presenza di dodici sculture in marmo, bronzo e tecniche miste, il vuoto lasciato dalle persone per le restrizioni imposte durante la pandemia. Non a caso c’era, infatti, al centro del parterre composto dalle dodici sculture, una panchina, sulla quale era possibile sedersi a distanza di un metro l’uno dall’altro, separati da un uccello di fuoco, che simboleggiava il corona virus. Katarina V, i cui bronzi adesso, sono diventati molto popolari con la performance dell’anonima turista, ha iniziato a fondere i suoi bronzi in un laboratorio a Cracovia, dove ha studiato arte plastica e poi archeologia, ma negli ultimi dieci anni lavora proprio a Pietrasanta, servendosi delle fonderie Del Chiaro e Ibor, dando quindi risalto, anche alla manodopera locale, altamente specializzata. Una delle sue ultime opere, è un busto in bronzo che ritrae il principe Alberto II di Monaco, al quale è stato donato proprio in questi giorni.

Luca Monti

Leave a Reply

  • (not be published)