Ieri 2 settembre, nel pomeriggio si è ufficialmente aperta la tre giorni della moda voluta dalla maison Dolce e Gabbana, e dal Comune di Firenze, come segno di rinascita della città, piegata dalla crisi post pandemica. Non a caso la celebre maison di moda, ha scelto per l’evento, una formula “partecipativa” che vede protagonisti, non solo i prodotti a marchio Dolce e Gabbana, ma anche accessori, prodotti appositamente per tale occasione da artigiani fiorentini, selezionati tra le eccellenze cittadine. Si tratta quindi di una vetrina importante per l’artigianato fiorentino. Abbiamo fotografato alcuni momenti dell’evento, cominciando dai gioielli della maison, esposti negli splendidi ambienti dell’Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella, all’interno dell’omonimo complesso monastico.

Il pezzo forte dell’alta gioielleria di Dolce e Gabbana per questa tre giorni fiorentina, si chiama “Caterina”, con ovvia allusione a Caterina de’ Medici, e resterà negli ambienti dell’Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella, quale ringraziamento della maison di moda, per l’ospitalità ricevuta durante questi tre giorni. Si tratta di un gioiello costruito intorno ad una vera bottiglietta di profumo con tanto di tappo, creato quindi appositamente per tali ambienti.

Passiamo adesso ad alcuni scatti dell’arrivo in Piazza Signoria, degli invitati e dei modelli, per l’evento privato che si è svolto dentro Palazzo Vecchio, che ha visto anche il siparietto di una signora tra le invitate che è inciampata probabilmente per i tacchi alti, non adatti al selciato storico della piazza cadendo senza riportare danni.

Cercheremo di raccontarvi anche i prossimi eventi di questa tre giorni fiorentina di Dolce e Gabbana, tra arte, moda, ed artigianato.

Luca Monti

Photo Stefano Giannattasio

Leave a Reply

  • (not be published)