Oggi pomeriggio, gli esercenti ambulanti, aderenti all’associazione di categoria Assidea, hanno manifestato in Piazza del Duomo, per mettere in evidenza le difficoltà delle loro attività commerciali, ferme, praticamente dal mese di marzo.

La manifestazione è iniziata col suono del cosiddetto “Silenzio fuori ordinanza”, per sottolineare, come ha detto Alessio Pestelli, Presidente di Assidea, il silenzio surreale che oggi anima i mercati, categoria, a suo dire discriminata dalle decisioni governative.

A parlare con i manifestanti sono scesi in piazza, prima Leonardo Marras Assessore Regionale all’economia, al turismo ed alle politiche di credito, ed in seguito il Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, che hanno voluto testimoniare la loro vicinanza alla categoria, ed hanno preso impegno per scrivere una lettera di sollecito al Governo, alfine di permettere, una volta che la nostra regione, rientrerà in zona arancione, la riapertura delle attività mercatali, oltre che a riaprire il dossier della proroga delle concessioni, attualmente in attesa dei cosiddetti decreti attuativi nazionali.

Da registrare un attimo di tensione, all’inizio del discorso del Presidente Giani, quando un manifestante singolo, ha prima offeso Eugenio Giani, e poi ha bestemmiato, provocando, a quel punto la reazione verbale di Giani che ha detto: “Le offese personali posso accettarle, le bestemmie no, qualora si ripetessero, me ne andrò, senza terminare il mio intervento”.

A quel punto il manifestante è stato allontanato dagli altri presenti.

Luca Monti

Ph. Stefano Giannattasio

Leave a Reply

  • (not be published)