La realizzazione di una linea ferroviaria diretta tra Firenze e Ravenna, non è un’idea nuova, anzi, ma certo l’idea del Sindaco di Firenze, Dario Nardella che ha trovato sponda sull’altro lato degli Appennini, nel suo omologo ravennate, Michele De Pascale, anch’egli del Pd, rende quest’ipotesi più affascinante, in quanto, i due sindaci, auspicano una linea alimentata ad idrogeno, che sarebbe la prima del genere in italia.

Secondo Nardella, si potrebbe iniziare la sperimentazione sull’attuale ferrovia Faentina, le cui caratteristiche tecniche, non sono le migliori per l’elettrificazione completa, per poi estendere l’alimentazione ad idrogeno anche nel tratto finale tra Faenza e Ravenna. Il nome scelto per tale linea diretta tra Firenze e Ravenna, sarebbe suggestivo quanto la sua alimentazione alternativa ovvero il “Treno di Dante”, che può apparire banale, ma non lo è, in quanto richiama il fascino dell’Orient Express, del quale ci auguriamo possa riprendere anche gli interni un pò retrò, per creare un’atmosfera da viaggio mitico, alla scoperta di paesaggi incantevoli come quelli appenninici, posti tra le due città nelle quali Dante, visse la maggior parte della propria esistenza, entrambe antiche e bellissime, che potrebbero fare rete, per promuovere una sorta di Via Appenninica Toscoromagnola del turismo, da riconnettere, a valle, con l’ormai conosciuta e valorizzata Via Francigena.

Leave a Reply

  • (not be published)