Oggi è prevista l’inaugurazione del Teatro del Maggio Musicale, che vedrà anche la presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

L’evento ha tuttavia scatenato una polemica politica, legata ai costi ed ai tempi di realizzazione di quel teatro. I Consiglieri Comunali di Fratelli d’Italia, Alessandro Draghi e Jacopo Cellai, hanno, infatti diramato un comunicato stampa, molto critico al riguardo. Ecco il testo del comunicato: “Oggi, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, inaugura un teatro che è costato come tre ospedali, e non può ancora dirsi finito. Mancano infatti, ancora il bar e il ristorante bistrot e anche la fossa dell’orchestra è da completare, insieme alla sistemazione di vari macchinari che consentono il movimento di sipario e calpestio. Quando sarà finalmente finito, il teatro sarà costato quasi 300 milioni, spesi per un “Parco della Musica”, che ha visto nel corso della sua storia, più inaugurazioni che opere liriche. Ci preme ricordare, a riguardo dei costi, che il Comune di Firenze ha, solo nel 2010, stanziato 42,5 Milioni e la Regione ulteriori 40. Nel 2012 ne sono stati stanziati altri 10, dal Comune e 21 dalla Regione e nel 2019 altri 60 Milioni. Possiamo quindi tranquillamente affermare che si è trattato di un bagno di sangue economico senza ritegno, per un’opera mastodontica ed infinita.”

Luca Monti

Leave a Reply

  • (not be published)