Abbiamo preso contatti con Nonna Maura che ha dichiarato, a noi della redazione di Fiorenza Oggi, «Far scegliere alle famiglie come dividersi, ovvero con quali parenti passare il Natale e quali invece devono escludere è un’inutile crudeltà»

La sua affermazione ci fa riflettere sul fatto che, dopo aver passato una Pasqua in confinamento tra le mura domestiche, quest’anno l’estratto più importante della tombola natalizia DPCM sarà il massimo numero di familiari che potranno sedersi allo stesso tavolo per il pranzo o per il cenone, informazione che al momento ancora non abbiamo. La conseguenza naturale di tale limitazione è un fenomeno nuovo e mai conosciuto prima, il mobbing del Natale, ovvero il risultato della necessità di dover escludere qualche parente, di estrometterlo, di delegittimarlo in nome del rispetto delle regole, quasi come se il processo di igienizzazione non riguardasse solo il virus, ma anzi come se il virus fosse il Natale, la festa in famiglia e la relazione tra persone che è utile distanziare e delegittimare per motivi sanitari.

Riteniamo sia giusto chiederci se il veicolo diffusivo sia la festività vissuta uno o due volte l’anno, in casa tra i parenti, o se sia stata la riapertura delle scuole, connessa al conseguente utilizzo più intensivo dei mezzi di trasporto pubblici.

Ovviamente non pretendiamo di avere la risposta e forse avrebbero difficoltà a trovarla anche gli esperti. Notiamo che l’attuale lockdown, che ci vede divisi in zone colorate, ha avuto un’impatto importante sulla curva dei contagi (come da grafico sopra), ma ci distanziamo dall’idea che per mantenere il trend positivo sia necessario sacrificare il Natale.

Abbiamo avuto la possibilità di ricevere un’ulteriore opinione particolarmente colorita riguardo le festività in arrivo da un personaggio che, dopo le sue varie apparizioni mediatiche. è entrato a pieno titolo nel folclore popolare, Padre David, il prete esorcista che, grazie alle sue capacità di veggenza ci ha detto quale numero uscirà dalla tombola natalizia DPCM «Senza dubbio il numero che sceglieranno per i familiari che potranno stare insieme a tavola è il 6, perché è il numero della bestia»

Leave a Reply

  • (not be published)