Con un comunicato stampa, il Consigliere Regionale di Fratelli d’Italia Vittorio Fantozzi, sottolinea come, nella provincia di Lucca, e non solo, si registri un crollo record degli abbattimenti di cinghiali, a causa dello stop alla caccia e delle restrizioni sugli spostamenti, che permette agli ungulati di avvicinarsi pericolosamente ai centri abitati, provocando anche incidenti stradali, oltre ai danni evidenti che questi animali producono alle imprese agricole.

Ecco il testo del comunicato stampa: “Ormai la crescita della popolazione degli ungulati è fuori controllo e costituisce un’emergenza per gli agricoltori ma anche per gli automobilisti. Il gravissimo incidente dei giorni scorsi a Gragnano ne è un’eloquente dimostrazione. Il problema va affrontato in modo immediato e determinato. Il numero di cinghiali è destinato a moltiplicarsi, visto che a causa dello stop alla caccia e delle restrizioni sugli spostamenti, in provincia di Lucca, si è raggiunto il crollo record degli abbattimenti, con quasi 17mila capi abbattuti in meno. La Regione Toscana deve correre ai ripari con azioni concrete, salvaguardando il lavoro degli agricoltori e garantendo la sicurezza sulle strade. La zona arancione ha complicato anche le battute di caccia, ma in qualche modo la popolazione degli ungulati va circoscritta, perché ci stiamo ritrovando i cinghiali nelle zone a ridosso dei centri cittadini”.

Leave a Reply

  • (not be published)