Dopo la proposta del Senatore Mallegni, Commissario Regionale Toscano di Forza Italia, di utilizzare i bus turistici per potenziare il trasporto pubblico locale, alle prese con i problemi di contingentamento delle presenze dati dalle disposizioni vigenti per l’emergenza sanitaria, anche gli Ncc della nostra regione, fanno sentire la loro voce, dicendosi pronti a fare la propria parte, in questo delicato momento per i trasporti pubblici.

Si tratta certamente di risorse umane e di mezzi, molto importanti con 2.500 aziende sul territorio regionale che danno lavoro a circa 7.500 persone, e soprattutto potrebbero fornire migliaia di mezzi, moderni e confortevoli con i quali, effettuare alcune tratte, magari quelle più di montagna, e meno convenienti per il trasporto pubblico locale, garantendo in questo modo i collegamenti ed il movimento delle persone, per lavoro e studio, in tutta sicurezza. Speriamo che il neo Presidente della Toscana, Giani, voglia accogliere queste istanze di apertura e di collaborazione da parte delle imprese Ncc, verso le istituzioni, perchè sarebbe davvero un peccato non accettarle per mera decisione politica o ideologica.

Leave a Reply

  • (not be published)