Questo 2021, sarà un anno caldo per il mercato delle memorabilia napoleoniche, in quanto corrispondente al bicentenario della morte del Bonaparte.

Un’anteprima, in tal senso, della quale ci siamo occupati in altro articolo è stata la vendita all’asta per quasi centomila Euro, della chiave della stanza in cui morì Napoleone, sull’isola di Sant’Elena. Nei prossimi giorni a Parigi, presso la galleria  “Arts et autographes”, verrà battuto, un altro cimelio napoleonico sempre del periodo di Sant’Elena ma di ben altra importanza storica, come dimostra la base d’asta di un milione di Euro. Si tratta, infatti, di una sorta di cronaca della vittoria ad Austerlitz, redatta probabilmente sotto dettatura da Henri-Gatien Bertrand, assistente personale di Napoleone, contenente annotazioni e correzioni autografe di quest’ultimo, e contenente un disegno su carta lucida, raffigurante il piano di battaglia, per un totale di settantaquattro pagine. Da notare che nel testo si parla di Napoleone, in terza persona. L’attuale proprietario del documento, Jean – Emmanuel Raux, che lo aveva comprato per la propria collezione, negli anni ’70 dopo averlo trovato in un corredo di documenti conservati dagli eredi di Bertrand, sostiene che si tratti del: “Documento più incredibile della storia della Francia, che si possa trovare in una collezione privata”. Al netto di questa dichiarazione del proprietario del manoscritto, che potrebbe essere anche una sorta di spot pubblicitario, per aumentarne il prezzo, appare tuttavia, indubbio l’enorme valore storico del cimelio napoleonico in oggetto, e siamo curiosi di vedere se il Governo francese, parteciperà, o meno all’asta parigina per tentare di aggiudicarselo, o se lo lascerà in mani private.

Luca Monti

Leave a Reply

  • (not be published)