Oggi vogliamo occuparci dei cinque allenatori che hanno vinto, con le loro squadre, il maggior numero di Scudetti, in Serie A.

Al primo posto di questa speciale classifica troviamo Giovanni Trapattoni, con sette Scudetti vinti, sei dei quali, sulla panchina della Juventus, con il primo nel 1977, e l’ultimo nel 1986, oltre a quello del 1989, da allenatore dell’Inter. A noi piace anche ricordare il “quasi scudetto” con i Viola, ma quello non fa classifica purtroppo, nè per la Fiorentina, nè per il Trap.

Al secondo posto troviamo Massimiliano Allegri. L’allenatore livornese è a quota 6 Scudetti. Il primo dei quali vinto con il Milan nel 2011, e gli altri cinque consecutivamente alla Juventus, dal 2015 al 2019. Da un punto di vista statistico, è quello che, per età anagrafica, e per vicinanza di vittorie gliene manca, infatti solo una, per raggiungerlo, ha le maggiori probabilità di superare l’anziano maestro Trapattoni.

Sul terzo gradino del podio, troviamo Fabio Capello, che ha cinque Scudetti vinti, ma in realtà ne avrebbe vinti sette come Trapattoni, perchè i due consecutivi vinti con la Juventus, nel 2005 e 2006, sono stati revocati dalla giustizia sportiva per il noto scandalo. per quanto riguarda i cinque Scudetti che restano nel suo palmares, abbiamo i quattro vinti col Milan, il primo dei quali nel 1992, e l’ultimo nel 1996, e quello del 2001, sulla panchina della Roma.

Il primo fuori dal podio, è Marcello Lippi, che ne ha vinti cinque come Capello, ma tutti sulla panchina della Juve, il primo nel 1995, e l’ultimo nel 2003. Per noi, Lippi, indipendentemente dalla rivalità coi bianconeri resterà comunque anche l’allenatore che ha portato gli Azzurri alla vittoria dei Mondiali nel 2006.

Il quinto allenatore più vincente, ormai defunto da oltre mezzo secolo apparteneva ad un’altra generazione calcistica, quella dei pionieri, essendo nato addirittura nel 1891, a Varese. Si tratta di Carlo Carcano, che vinse in tutto quattro Scudetti consecutivi, sulla panchina della Juventus dal 1931, al 1934, è quindi l’unico fra i cinque praticamente sconosciuto ai nostri giorni ed è giusto ricordarlo, visti i risultati da lui ottenuti in panchina.

Leave a Reply

  • (not be published)