Ieri pomeriggio, intorno alle 17, un bus numero 72, della Li-Nea, è stato bloccato, in Via Pisana a Casellina, di fronte all’autoscuola “Cerreto la Svolta”, a causa di una presunta rissa, che si sarebbe accesa, a bordo del mezzo, in prossimità della fermata, e che ha richiesto l’intervento dei Carabinieri.

L’episodio di ieri ripropone l’ormai annosa questione della sicurezza a bordo dei mezzi pubblici, che nella nostra città, sta peggiorando sensibilmente coinvolgendo sia gli autisti, che subiscono aggressioni, sia i passeggeri. Evidentemente, anche le telecamere poste sui bus, non rappresentano più, ormai, un valido deterrente verso tali episodi, ed occorre studiare forme più incisive di prevenzione e contrasto degli stessi perchè, oltre agli ovvi danni fisici, nei quali possono incorrere le persone coinvolte, occorre tenere presente i danni provocati al servizio pubblico con i ritardi che questi episodi a loro volta producono, rallentando il servizio e penalizzando gli utenti.

Luca Monti

Leave a Reply

  • (not be published)