Gli artigiani della Cna, sono scesi in Piazza dè Ciompi, con lo slogan: “Artigianato maneggiare con cura”, per sensìbilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della loro categoria, che si sente abbandonata dalle istituzioni, pur svolgendo un ruolo essenziale per la promozione del “Made in Italy”, nel mondo.

I nostri prodotti artigianali, infatti, sono sinonimo di alta qualità, che unisce al rispetto delle tecniche tradizionali, l’innovazione rappresentando plasticamente la sintesi del cosiddetto genio creativo italiano.

Maria Sapio sarta e stilista artigianale, che abbiamo intervistato, è un esempio di questo connubio tra innovazione e tradizione, dal momento che produce i suoi capi miscelando sapientemente, l’uncinetto classico, con una lavorazione a crochè a telaio, ed ogni capo richiede, qualche settimana di lavoro, e tutta questa conoscenza, non può andare dispersa, per un mancato sostegno ad attività di questo genere.

Noi di FiorenzaOggi, siamo particolarmente orgogliosi di essere parte attiva nel sostegno agli artigiani attraverso una campagna di raccolta fondi, per aiutare il maestro orafo Stefano Alinari, a rischio sfratto, insieme alla sua scuola di oreficeria, in Via San Zanobi, che sta ottenendo buoni risultati, e che soprattutto, è arrivata nell’aula del Consiglio Comunale, con un question time del Consigliere leghista, Antonio Montelatici, all’Assessore al Commercio ed alle Attività Produttive Federico Gianassi, che ha promesso un impegno sul caso, e che ringraziamo per questo, attendendolo alla prova dei fatti.

Luca Monti

Ph. Stefano Giannattasio

Leave a Reply

  • (not be published)